TRAPATTONI: «OGGI CREDO ANCOR DI PIÙ DI QUANDO ERO BAMBINO»

giovanni_trapattoniL’ ex allenatore e Ct della Nazionale parla della fede e svela i segreti del suo successo: lavorare per migliorarsi, cogliere le occasioni e… credere: «L’ angelo custode mi è sempre accanto»

Il segreto di una carriera sportiva lunga quasi sessant’ anni e di un viso sereno non è la “zona mista” né la prudenza di chi sa che è meglio “non dire gatto se non ce l’ hai nel sacco”.
«Ho un angelo custode», dice Giovanni Trapattoni. Il ricordo del “Trap”, come lo chiamano affettuosamente gli appassionati di calcio, va indietro negli anni quando un frate − «è morto da tempo, il suo nome ora non me lo ricordo ma non dimentico quanto mi ha insegnato» − gli disse: «Se pensi di essere solo sappi, invece, che hai un angelo custode». Da quel momento la vita del Trap è cambiata: «Può sembrare una frase fatta, ma da allora io sento sempre accanto l’ angelo custode e non mi preoccupo».

Continua a leggere l’articolo su Famiglia Cristina

Posted by samma